mercoledì 13 gennaio 2016

LUNEDI' 11 GENNAIO 2016 TEMPESTA DI LIBECCIO...Combat rock!!

Che giornate!!!! Energia, vento nucleare, luce, sole..
Liguria connection...18 gradi a gennaio!

FOTOGALLERY COMPLETA:
Domenica uscita ad Andora, inizio della tempesta perfetta del giorno dopo. Vele dalla 5,3 alla 4,2. vento a tratti forte e violento cosa forse che che lasciava presagire la mazzata prevista di lunedì. Comunque tanta gente in acqua, molti gli amici ritrovati, molti anche ad Imperia, insomma una bella giornata passata in acqua, finalmente è tornato il sud ovest!
La sera si presenta un "certo" Matteo Iachino vestito dei nuovi razzi che viaggia veramente forte con lo slalom e la 6.5. Al largo qualcuno rompe il piede d'albero, Matteo non esita a tornare  a riva e gli porta un nuovo piedino. E Bravo Matteo!


Chi può si ferma per il giorno dopo...
Decido di dormire nei pressi di Finale Ligure. La notte alle 5,30 un boato mi sveglia. Le finestre tremano. Impossibile dormire, impossibile aprire la finestra, qui scoppia tutto. Raffiche di vento fanno letteralmente suonare i muri della casa in un continuo senza fine...Questa è musica! Aspetto con ansia la luce del giorno. Alle 8 del mattino ai miei occhi lo spettacolo che aspettavo.


Il mare è enorme, maestoso in tutta la sua potenza, il vento è a dir poco violento, credo tranquillamente sui 45 nodi e più, all'orizzonte un muro nero di nuvole è in arrivo. La giornata è solo all'inizio. Varigotti si illumina di una atmosfera unica ed il cielo incomincia ad aprirsi come da manuale sopra la tempesta di Libeccio. Anche solo fotografare anche in queste condizioni è difficile... Pochissima luce (sono le 8,30..), vento e spruzzi rendono una impresa tenere in mano ed al sicuro la reflex!!

Corro verso Diano Marina che mi regala onde  perfette da cartolina, qualche scatto veloce nell'home spot di Max, che spettacolo!


Ad Andora però mi stanno aspettando, il telefono squilla. Sullo spot il vento è molto forte, ma purtroppo anche bucato. Il mare è davvero grosso. Sottovento fa impressione, non sembra Andora. Difficile capire che vela e tavola mettere a causa della forte corrente. La scelta più giusta si rivelerà poi tavola wave grossa sui 95 litri e vela da 4,2. Chi puo' esce anche in freestyle e vela piccola. La lunga assenza invernale dall'acqua mi costringe a fare i conti con me stesso, preferisco non uscire, dovrei cambiare la 4,7 che ho inutilmente armato (e chi la tiene la fuori?? ), ma sono in debito di energie. (Se oggi rompi fuori il rischio diventa moolto moolto serio).Resto quindi a planare fra i moli senza uscire dalla zona sicura cercando il momento perfetto ma oggi è davvero difficile e prendo insieme ad altri sonori e meritati schiaffi. Per me oggi è così. Chi riesce ad uscire si prende i suoi rischi. Io immortalo i loro attimi di follia...(vero Massimo?? ah ah, ma hai virato dietro due montagne!!)


e sana incoscienza (vero Pier, Marco)?? Bravi!  Oggi è così. Epico!!!


 Combat rock!!



La sera esausto corro per fare alcuni scatti la dove il mare arriva più potente nei pressi di Capo Noli. 
Sulla spiaggia di Varigotti ormai scomparsa colgo gli ultimi attimi di questa giornata memorabile...un'onda mi bagna fino alla vita e per miracolo la macchina fotografica si salva... meno male.
Ringrazio Pier per alcuni scatti ad Andora (qualche foto è sua!), e gli amici di WIND NEWS che mi hanno menzionato nelle loro pagine (thanks Fabio)!

FOTOGALLERY COMPLETA DELLE DUE GIORNATE:



ps. In arrivo next days un video girato a Varigotti e dintorni all'alba e qualche frame di Matteo I. in action con lo slalom. THANKS FOR SHARING!

3 commenti:

  1. Splendides Photos et textes, Cattazen ! Era Ora !... Libecciu, ici aussi, juste avant le Mistral, froid et violent . La Photo N° 4 est sublime , quelles conditions et quels contrastes

    RispondiElimina
  2. Le tue foto, come sempre, fanno sognare, sono fantastiche! In esse traspare la tua grande passione per la natura e per i suoi elementi. Complimenti!

    RispondiElimina
  3. Grazie...la passione va condivisa!

    RispondiElimina